Come sicuramente saprai se stai leggendo questo articolo da Agosto 2018 Google Chrome inizierà a segnalare tutti i siti internet che non hanno accesso tramite protocollo https con un badge rosso riportante la voce “non sicuro“.

Questa operazione che Google ha deciso di portare avanti per incrementare i livelli di sicurezza in rete per gli utenti risulta di interesse per chiunque possegga un sito web. Principalmente oltre alle problematiche legate alla sicurezza esiste anche una rilevanza in termini di “immagine”: tu navigheresti volentieri su un sito web dove in alto troneggia la scritta “NON SICURO” ?

Sicuramente se hai un sito e-commerce è fondamentale che questo non avvenga, ma anche se hai un piccolo blog è sicuramente una cosa non bella.

WordPress e protocollo https

WP è il CMS attualmente più utilizzato al mondo e l’implementazione del protocollo HTTPS è una procedura relativamente semplice da effettuare: alcuni plugin potrebbero anche essere di aiuto per facilitare il lavoro ai meno esperti. Resta comunque importante valutare alcuni aspetti per non rischiare di perdere posizionamento SEO, problema piuttosto concreto che può accadere se le cose non vengono fatte nei dovuti modi.

Acquistare il certificato SSL

Moltissimi provider hanno incluso la possibilità di avere un certificato SSL compreso nel proprio piano hosting, altri invece non lo prevedono: in quest’ultimo caso sarà necessario o valutare l’acquisto di un nuovo certificato oppure di effettuare una migrazione verso un provider che lo renda disponibile.

Ti possiamo aiutare

La valutazione degli aspetti tecnici ed il supporto per la migrazione è compreso tra i servizi dei nostri iscritti ai piani Membership ma siamo a disposizione di tutti coloro che ne hanno necessità tramite servizi specifici per questa problematica. Utilizza la sezione CONTATTACI e ti risponderemo il prima possibile.

CONTATTACI ORA


Leave a Reply

Your email address will not be published.